it en
Salumificio La Rocca - Salumi tipici piacentini


Cotechino Invistidura del Borgo

Cotechino Invistidura del Borgo
Cotechino Invistidura Del Borgo

Il Cotechino Invistidura (Investitura) trae origine da un’antica tradizione del Medioevo e cioè dalla cerimonia che accompagnava l’assegnazione di un titolo, di un feudo o di una carica da parte del sovrano o del potente di turno; la cerimonia solenne che accompagnava tale atto si chiamava appunto Investitura e da qui il nome del salume che veniva consumato nei festeggiamenti e che anch’esso era “vestito” per l’occasione, cioè insaccato in budello naturale.

MATERIE PRIME UTILIZZATE: Trito misto proveniente da carne suina fresca nazionale

SALAGIONE E INSACCO: manuale

INVOLUCRO: Budello naturale di bovino (dritto di manzo o caps)

STAGIONATURA: lento asciugamento a freddo per 24 ore

INGREDIENTI: grasso nobile di suino senza parti molli proveniente da pancetta, lardo e gola, cotenna tritata, trito di spalla, infuso di spezie nel vino Monterosso dei Colli piacentini, aromi naturali. Antiossidante: acido L ascorbico E300. conservanti: potassio nitrato E252, sodio nitrito E250.

ALLERGENI: Nessuno

OGM: Nessuno

PESO MEDIO: 0,500 – 0,700 Kg.

ASPETTO AL TAGLIO: La fetta risulta morbida al taglio con una distribuzione omogenea tra grasso e magro. La sua colorazione risulta marrone/rosa. La grana dell’impasto si presenta fine.

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE: sapore dolce ma intenso al tempo stesso, forti note aromatiche di spezie e vino, sapidità marcata.

MODALITÀ DI CONSERVAZIONE: In frigorifero sia fresco, sia sottovuoto.

CONSUMO: Da consumarsi previa accurata cottura di circa tre ore a fuoco lento. Servire caldo tagliato a fette spesse accompagnato da creme di verdure, purè o le classiche lenticchie in umido.

Ottimo anche consumato freddo il giorno dopo.


Prodotti consigliati